Teatro, Roma: dal 15 al 26 giugno Elisa Forte al Teatro Petrolini in “Modern Love #4

Arriva dal 15 al 26 giugno al Teatro Petrolini, via Rubattino, 5 a Roma il quarto appuntamento dello spettacolo Modern Love #4 – Non ci posso credere di Francesco Proietti ed interpretato dalla protagonista Elisa Forte insieme con Claudio Bravi, Marisa Bucciarelli, Carmen Lisa Caccavale, Costanza Cardamone, Italo Cardamone, Giulia Collina, Valeria Mastroluca, Elisa Meco, Simona Meco, Licia Pacella, Maria Pignatelli, Giorgia Panettieri, Pier Francesco Pesci, Francesco Proietti e con la partecipazione di Elena Iannacci, Flavio Rossi e Sara Virgili.

Leggi tutto

“AIACE ESSERE O NON ESSERE” AL TEATRO ANTIGONE DAL 15 al 19 GIUGNO

Debutta in prima assoluta al Teatro Antigone di Roma dal 15 al 19 Giugno. Aiace- Essere o non essere di Gaetano Aiello liberamente ispirato dall’Aiace di Sofocle.

Risultato di un approfondimento eterogeneo, l’opera si afferma come indagine comparata che non solo affonda le mani nella tragedia greca, ma fa di essa un punto di partenza.

Espressione di un contrasto irriducibile tra la pretesa d’eroicità e l’impossibilità di realizzarla, Aiace Telamonio muta le proprie fattezze nelle opere di William Shakespeare, divenendo umanizzato e imperfetto; ancora si tramuta nell’”Aiace” di Ghiannis Ritsos, dove non può più dirsi più eroe ma uomo che dell’eroicità ha perso ogni traccia.

Gli dei non esistono più, non esiste più quell’eroe che di fronte a loro si è macchiato di arroganza.

Punto di convergenza tra infinite sfaccettature, Aiace Essere o non essere si propone di offrirne la sintesi e la fusione, affermandosi come struggente storia d’amore.

 

 

Sinossi:

Riscrittura del celebre eroe greco, secondo per valore solo ad Achille, di cui condivide la progenie. Poiché non possiede la medesima matrice divina, è il simbolo di qualità superiori agli uomini mediocri, e per questo viene invidiato, sabotato, e maledetto. Aiace è noto ai più per aver massacrato degli animali ed essersi ucciso per la vergogna, ma è colui che osa ciò che altri nemmeno osano pensare e sfidare gli dei. Archetipo dell’Ingiustizia, Aiace rappresenta per noi la linea di confine che non va superata.

Attraverso un lavoro di ricerca su Shakespeare, Ritsos e Sofocle, prende vita una tragedia dell’ascolto, il declino di un eroe che varca un punto di non ritorno per un torto imperdonabile: perché per Aiace, solo tra gli uomini, la morte è unica compagna fedele, una interlocutrice che può accompagnarlo nel suo viaggio, in cerca di un dialogo assente.

Dal 22 luglio al 4 settembre TONES TEATRO NATURA

Con un’incredibile Prima Mondiale firmata da Stewart Copeland si inaugura dal 22 luglio al 4 settembre TONES TEATRO NATURA, stagione artistica prodotta dalla Fondazione Tones on the Stones nello spazio performativo realizzato in un’ex cava di granito in Val D’Ossola. Uno spazio/ecosistema dedicato alla ricerca artistica, all’innovazione, alla conoscenza e al benessere individuale.

Leggi tutto

Teatro in carcere all’Isola di Gorgona (Livorno)

Sabato 18, domenica 19 e lunedì 20 giugno, la Casa di Reclusione dell’Isola di Gorgona (Livorno) torna ad aprire le porte al pubblico per “Metamorfosi”, il nuovo spettacolo teatrale che vede protagonisti i detenuti/ attori della Casa di Reclusione e che segue il successo di “Ulisse o colori della mente”, vincitore del premio “ANCT 2020 Catarsi – Teatri della Diversità”.

Gli interessati devono inviare richiesta di prenotazione entro le ore 10 di lunedì 13 giugno all’indirizzo pubblico@tparte.it, indicando nome, cognome, luogo, data di nascita e allegando copia della carta d’identità. Partenza alle 8 di mattina dal porto di Livorno con il traghetto Superba, durata del viaggio 70 minuti, spettacolo alle ore 11, a seguire pranzo a buffet sulla terrazza dell’istituto.

Leggi tutto

Teatro Palladium: il 27 maggio in scena Afro Poièsis

Da un’idea di Mario Graziani, erede e testimone di uno dei più rappresentativi artisti del secolo scorso, Afro Libio Basaldella, nasce uno spettacolo del tutto originale volto ad avvicinare e trasformare le suggestioni evocate dai dipinti dell’artista in materia strumentale e vocale.  È Afro Poièsis, commedia in un atto e dieci quadri per quattro voci e orchestra ispirata ai dipinti di Afro Basaldella, con le musiche del compositore Albino Taggeo eseguite dal Pentarte Ensemble diretto dal Maestro  Stefano Cucci, con  la regia di Cesare Scarton, in programma venerdì 27 maggio al Teatro Palladium di Roma (ore 20.30). Leggi tutto