Mostre | Gocce di spettacolo

Category Archives: Mostre

Ortigia in mostra, i “Portraits” di Andrea Ventura al S’AC dal 3 agosto al 3 settembre

Li abbiamo visti sulle copertine del Times, di Forbes, di Newsweek. Ci hanno emozionato sulle pagine del New York Times, de La Repubblica, del Corriere della Sera. Dal 3 agosto al 3 settembre potremo anche ammirarli in una mostra ospitata al S’AC-Sant’Agostino Contemporanea. Sono i celebri “Portraits” di Andrea Ventura, illustratore noto a livello internazionale, che venerdì 3 agosto alle ore 19,30 inaugurerà nei locali dell’ex convento di Sant’Agostino, in via Nizza 14, un’esposizione di ritratti di personaggi famosi: leader politici, pop star mondiali, intellettuali e figure che hanno segnato il nostro tempo. alcuni ritratti sono inediti, altri hanno già fatto la loro comparsa sulle pagine di prestigiose riviste e quotidiani, a corredo di articoli e interviste dalla risonanza internazionale. La mostra è a cura di Francesco Piazza.

“Ortigia in mostra” dal 7 luglio

Una grande istallazione su scala urbana. Un ricco programma di concerti, spettacoli, performances e mostre ospitate in locali pubblici, negozi e boutique, “costruito” intorno a due mostre-cardine allestite in un ex convento divenuto un museo e in  una chiesa trasformata in uno spazio espositivo aperto al contemporaneo. Obiettivo: far uscire l’arte dai consueti circuiti, creare percorsi insoliti per turisti e visitatori tra cortili e vicoli di Ortigia, integrare istanze artistico-culturali e rivitalizzazione commerciale del centro storico. Tutto questo e molto altro è “Ortigia in mostra”, un progetto promosso dalla galleria Sudestasi Contemporanea di Ragusa con il patrocinio del Comune di Siracusa, in collaborazione con  Galleria Regionale di Palazzo Bellomo e l’Ortigia Film Festival e il contributo di sponsor privati, che animerà le vie e i quartieri dell’isola aretusea tra luglio e agosto.

“Love is Law”, personale di Massimiliano Frumenti Savasta al Museo Civico di Noto

“Love is Law” è il titolo della personale di Massimiliano Frumenti Savasta, che verrà inaugurata sabato 7 luglio alle ore 18.30 al Museo Civico – ex Convento di Santa Chiara, in Corso Vittorio Emanuele 149. Una mostra accattivante, dal sapore animico, primitivo e ipergestuale, promossa dalla galleria Beniamin Art di Catania del collezionista iraniano Behnam Fanaeyan, sotto la direzione artistica di Paolo Greco.

Massimiliano Frumenti Savasta, di origini romane, ha vissuto un interessante percorso di formazione artistica sotto la guida di Raffaele Frumenti e di Ugo Tardia; di seguito ha approfondito il suo background visivo e intellettuale attraverso l’approdo alla scenotecnica e al conseguimento di una laurea in Lettere Moderne presso il Dipartimento dello Spettacolo dell’Università La Sapienza di Roma. Solo da pochi anni ha scelto di vivere e lavorare a Noto, apprezzandone la bellezza del paesaggio, l’architettura e le dinamiche socio-culturali.

Siracusa: prorogata la mostra de La casa delle farfalle

La Casa delle Farfalle ad Ortigia (Siracusa) non lascia ma raddoppia, o quasi. Visto il grande successo ottenuto e le numerose richieste provenienti anche dai turisti, è stata decisa una una proroga che permetterà di poter visitare la struttura ancora per un altro mese, fino a domenica 15 luglio. Il successo di pubblico e il grande apprezzamento che l’iniziativa ha fatto registrare in città ha indotto gli organizzatori a proseguire l’esperienza nella città aretusea. Sono infatti tantissimi i turisti che in questi giorni stanno affollando il centro storico di Ortigia e la Casa delle Farfalle rappresenta un’ulteriore attrattiva turistica rispetto le altre già importanti opportunità presenti.

LA URBAN ART INCONTRA (E DERIDE) LA MODA

L’arte e la moda si fondono. Anzi, si miscelano. Perché tra le due componenti, una soltanto prevarrà. È il messaggio nascosto che sembra voler inviare al suo pubblico omino71. L’artista romano porta per la prima volta i suoi mash-up pop nel mondo della moda sperimentando il readyfake con l’accessorio classico e intramontabile per eccellenza: la borsa, icona di ogni grande firma. L’oggetto del desiderio assoluto, sinonimo di estetica, tanto da slegarsi talvolta dalla sua funzionalità. Status symbol, oggetto prediletto della prolifica industria dell’imitazione, che omino71 trasforma, reinterpreta, ed eleva attraverso l’arte, facendone un oggetto unico e liberando il fashion victim dalle costrizioni sociali.

 La MOSTRA – Fino al 10 giugno, presso la galleria romana D.d’Arte | Plus Arte Puls, nell’ambito di IndossArte 2018, l’appuntamento è con “Statu$ymbol”, la nuova personale di omino71. A cura di Francesca Barbi Marinetti e Giancarlo Carpi, la mostra si arricchisce anche dei testi critici di Valeria Arnaldi, Lucia Collarile e di un’introduzione di Giorgio de Finis. La mostra sarà visitabile da lunedì a venerdì dalle 10:30 alle 18:30, sabato dalle 11 alle 17, domenica su appuntamento. Il VerniFinissage si svolgerà giovedì 7 giugno dalle ore 18:30. Il catalogo, edito da Lantana Arte, sarà scaricabile gratuitamente dal sito www.ddarte.com. Realizzazioni grafiche a cura di Cierredata.

ROBERTO DI COSTANZO – “ROME RENCONTRE PARIS”

Un fil rouge d’arte e architettura che fonderà le due capitali europee della bellezza e della cultura in una nuova dimensione, sospesa tra l’orinico e il verismo architettonico. Il Louvre con il Circo Massimo, la Tour Eiffel con il Colosseo: sono queste alcune dei “mash-up” realizzati dall’artista romano Roberto Di Costanzo per l’esposizione “Rome rencontre Paris”. La mostra si aprirà giovedì 7 giugno, ore 18:30, presso la Galerie de La Sablière di Parigi (147 rue de Grenelle 75007) e si chiuderà domenica 15 luglio.

LA MOSTRA – Qui l’artista attraverso i suoi disegni ci presenta una città idealizzata, mélange di Roma e Parigi. Il progetto è nato da un incontro, quello tra il ritrattista Di Costanzo e il gallerista architetto Sacha de La Sablière, uno dei due titolari dello spazio. L’artista, già protagonista di numerose esposizioni parigine (Espace Cardin, Carrousel du Louvre, Hotel Le Mathurine, Galerie du 9art, Galerie Maurizio Nobile) e illustratore per la casa editrice Editions Nomades con i suoi “carnets de voyage” su Roma e Parigi, celebra con l’attuale lavoro l’imperiale bellezza delle due capitali europee. Permeato assai spesso da un gusto onirico, il disegno miscela l’austerità parigina di fine ‘800 e la plasticità marmorea del Barocco romano.

Amazon Prime