RICCI WEEKENDER 2021 “Peaceful survival”

RICCI WEEKENDER 2021 “Peaceful survival”

Peaceful Survival. Riscoprire la forza della comunità, la meraviglia della natura, la leggerezza della festa e la bellezza della musica. Con questo spirito di rinascita e di “sopravvivenza pacifica” torna dal 9 al 12 settembre Ricci Weekender, il festival internazionale, unico nel suo genere, che unisce musica di altissima qualità e l’amore per la cucina, i prodotti e il vino naturale, in un territorio di straordinaria bellezza, tra l’Etna e il mare.

Fra il borgo di Castiglione di Sicilia, il giardino botanico di Radicepura a Giarre, e la città di CataniaRicci Weekender è il fine settimana in Sicilia per antonomasia. La rassegna itinerante capace in pochi anni di rendere Catania una delle mete più gettonate tra gli appassionati di musica e di buona cucina di tutto il mondo, nasce dalla collaborazione tra il circolo Mercati Generali, la radio britannica con base a Londra, Worldwide FM fondata dal dj e producer Gilles Peterson, ed il cuoco Ed Wilson del ristorante Brawn. Anche in questa terza edizione Ricci Weekender presenta una line-up di altissima qualità che ha l’ambizione di connettere jazz, club culture e musica indipendente con il meglio della cucina contemporanea proposta da alcuni dei suoi più rappresentativi protagonisti: Ed Wilson del ristorante Brawn di Londra, Corrado Assenza del Caffè Sicilia di Noto, e Sandro Di Bella del Cave Ox a Solicchiata.

Il festival si apre con un grande concerto, il ritorno di James Senese e Napoli Centrale, la storica band di Pino Daniela, un omaggio alla grande tradizione del jazz-Funk napoletano, e ospita nuovi nomi del pop internazionale come La Niña, e nuovi talenti del jazz contemporaneo come Emma-Jean Thackray e Ashley Henry, tra i migliori protagonisti della nuova scena Jazz britannica

La terza edizione è anche occasione per ritorni, tra questi certamente Gilles Peterson, che cura anche la selezione musicale del festival e Floating Points, reduce da uno dei migliori album dell’ultimo decennio, Promises: una grande collaborazione tra il musicista elettronico di Manchester, Sam Shepherd, e uno dei piú grandi della storia del Jazz, Pharoah Sanders, insiema alla London Symphony Orchestra.

E tanto altro: l’afrofuturismo di Khalab, tra techno, jazz e musica africana, la dj messicana Coco Maria, e i Cratere Centrale che mescolano jazz e funk a sonorità house e hip hop. Tra gli italiani anche One Man Computer Club(progetto di live coding del catanese Alberto Costa), la nuova band catanese Galathea e il giovane Ze in the Cloud.

A rendere ancor più speciale quest’edizione di Ricci Weekender sono le principali location: la storico borgo di Castiglione di Sicilia, tra i borghi più belli d’Italia, ubicato tra la valle dell’Alcantara e il Parco dell’Etna; Radicepura(Giarre), il parco botanico esteso per oltre di 5 ettari con all’interno più di 3.000 specie di piante, che quest’anno ospita il Garden Festival, una biennale dedicata al giardino mediterraneo con i grandi nomi del paesaggismo internazionale, installazioni e opere d’arte. La Villa Bellini, per i catanesi  semplicemente“la villa”. E infine gli ormai storici Mercati Generali di Catania, realtà dedicata da anni alle produzioni musicali e culturali, conosciuta ed apprezzata nel panorama artistico italiano ed estero.

PROGRAMMA

Giovedì 9 Settembre Ricci Weekender si apre a Villa Bellini con il live show di un gigante della musica italiana: James Senese e Napoli Centrale. Il sassofonista partenopeo, classe 1945, che ha da poco pubblicato il suo ventunesimo disco “James is Back”, da oltre cinquant’anni è un’icona artistica, e con i suoi 76 anni è ancora un punto di riferimento per le nuove generazioni musicali che vogliono urgenza espressiva e zero compromessi. Lo show sarà aperto dalla band catanese Cratere Centrale.

Venerdì 10 Settembre

Si inizia il weekend con la cena di Ed Wilson ai Mercati Generali, incorniciata dallo show di One Man Computer Club e a seguire il live di Galathea e Ashley Henry. In chiusura, le selezioni di Gilles Peterson e il set di Floating Points.

Sabato 11 Settembre

Ci si sposta nel borgo di Castiglione di Sicilia, alle pendici dell’Etna, per il light dinner presso l’Enoteca Regionale Siciliana di Castiglione di Sicilia con la cucina di Sandro Di Bella per poi proseguire con i live di Emma-Jean Thackray, Khalab e Ze in the Cloud.

Domenica 12 Settembre

Il buongiorno arriva con il Sunday Brunch a Castiglione. L’ultimo show, come ogni anno, si terrà tra i meravigliosi giardini di Radicepura con il live acustico de La Niña anticipato dalla merenda con Corrado Assenza dal Caffè Sicilia di Noto.

 

silvestra sorbera

Lascia un commento