Premio Più Luce: Per attori che leggono poesia | Gocce di spettacolo

Premio Più Luce: Per attori che leggono poesia

Il poeta Maurizio Cucchi sarà il presidente di giuria della terza edizione del Premio Più
Luce!, per attori che recitano la poesia. Il Premio verrà consegnato domenica 30 giugno
presso i l parco monumentale del Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera, sulla sponda
bresciana del Lago di Garda, all’interno degli appuntamenti del Festival del Vittoriale
Tener-a-Mente.
La giuria – presieduta da Cucchi e composta da Giordano Bruno Guerri, storico e
presidente del Vittoriale degli Italiani, da Bruno Fornasari, regista e drammaturgo, e,
come tradizione, dalla vincitrice della passata edizione, Francesca Garioni – sarà chiamata a giudicare le performance dei dieci attori selezionati.

Il vincitore del Premio Più Luce! si aggiudicherà la scultura “L’Abbraccio” dello scultore padovano Ettore Greco.
Maurizio Cucchi – che succede nel ruolo di presidente di giuria all’attore Gabriele Lavia
nel 2017 e al poeta Valerio Magrelli nel 2018 – è nato a Milano, dove vive, il 20 settembre
1945. Poeta, ha esordito nel ’76 con Il disperso (Mondadori, nuova ed. Guanda ‘94), poi
compreso, con le successive raccolte (Le meraviglie dell’acqua, 1980, Glenn, ‘82, Donna
del gioco, ’87, Poesia della fonte, 93, L’ultimo viaggio di Glenn,‘99) nel riassuntivo
Poesie 1965-2000 (Oscar Mondadori 2001).
Ha poi pubblicato i versi per teatro Jeanne d’Arc e il suo doppio (Guanda 2008) e le raccolte Vite pulviscolari (Mondadori 2009) e Malaspina (id. 2013), Poesie 1963-2015
(Oscar Mondadori, 2016), Sindrome del distacco e tregua (Mindadori 2019). È autore dei romanzi Il male è nelle cose (id. 2005), La maschera ritratto (id.2011), L’indifferenza dell’assassino (Guanda 2012), del volume di prose.
La traversata di Milano (Mondadori 2007), della raccolta di prose e versi sparsi
Rebus macabro (edb, 2014), della raccolta di articoli di costume Varietà post umano
(Algra 2018).
Tra i maggiori riconoscimenti si segnalano il Premio Viareggio (’83), il Premio Montale (’93) e il Premio Bagutta (2014). Ha pubblicato una raccolta di saggi e articoli:
Cronache di poesia italiana (Gaffi, 2010). Ha curato, con Stefano Giovanardi, l’antologia
Poeti italiani del secondo Novecento, 1945-1995 (Mondadori 1996 e 2004). Ha tradotto per i Meridiani Mondadori, i tre volumi, tutta l’opera narrativa di Stendhal. Collabora con “Il Giorno”, “Avvenire” e cura una pagina di poesia per “Repubblica” di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amazon Prime