Pistoia: “Oh donna chi sei”, mostra-evento contro la violenza sulle donne dal 23 luglio

Pistoia: “Oh donna chi sei”, mostra-evento contro la violenza sulle donne dal 23 luglio

La donna cultrice della tradizione, nume tutelare dell’educazione filiale, che conserva e tramanda il passato, e la donna pioniera, che guarda avanti nel tempo e nello spazio. Su questi “pilastri sociali” si sviluppa il progetto incentrato sulla scultura di Loriano Aiazzi (Pistoia, 1955) e Sergio Monari (Bologna, 1950), due artisti che si ispirano al mondo dell’Antichità, prediligendo Aiazzi l’Età Arcaica, e Monari l’Età Classica. Il titolo della mostra vuole essere un omaggio a Nizar Qabbani, il poeta dell’amore del Novecento arabo, ma intende anche porre una domanda di carattere sociale che ancora sembra non avere risposta.

 

Imperniata su due sole opere di grande formato, la mostra è pensata come un dialogo estetico fra due diversi periodi dell’Antichità (pur riletti in chiave contemporanea) ma anche e soprattutto come una riflessione sulla figura femminile, sul suo doppio e affascinante volto. Partendo dal Mito, si vuole celebrare l’importanza della donna nella società, sia per quanto riguarda il suo ruolo nella vita quotidiana – in quanto educatrice e “sacerdotessa” della tradizione – sia per la sua capacità di andare oltre, di provocare autentiche rivoluzioni, rompendo quindi con la tradizione e il passato. Ed è affascinante scoprire come ogni donna sappia essere entrambe le cose.

silvestra sorbera

Lascia un commento