Pezzini: “E’ proprio dopo un periodo ‘nero’ e buio che si potrà trovare la luce”

Pezzini: “E’ proprio dopo un periodo ‘nero’ e buio che si potrà trovare la luce”

Beatrice Pezzini ci racconta il suo nuovo progetto
Beatrice come fai a pensare positivo in un periodo così nero?
Fin da piccola ho imparato a vedere il lato positivo in tutte le cose, quello che abbiamo passato è
stato un periodo brutto per tutti, bisognava stare attenti a non perdere la forza di andare avanti e di
credere in noi stessi.
Ma è proprio dopo un periodo ‘’nero’’ e buio che si potrà trovare la luce!
Un anno orribile sotto molti punti di vista. Dove hai trovato la forza per
andare avanti?

La forza ci deve essere sempre, in qualsiasi periodo difficile e problematico dobbiamo
sempre trovare la forza per andare avanti. Sinceramente, la pandemia mi ha fatto paura
all’inizio, come penso a tutti, però dopo questo anno e mezzo non vedo l’ora di ritornare a
fare musica, concerti ad avere un contatto con la gente. Penso che questo periodo abbia
portato un significato più grande a gesti, azioni o cose che circa due anni fa erano scontate
e non valorizzate, anche una semplice stretta di mano.
Le collaborazioni importanti sono tante. Cosa può dirci?
Nelle mie varie esperienze televisive ho avuto l’onore di duettare con grandissimi artisti di
successo e di collaborare con artisti molto bravi, capaci di trasmettere tante idee e amore
per la musica. Spero di continuare a collaborare e condividere la musica con persone che
amano questo lavoro come lo amo io.
Da dove è nata questa tua passione?
Penso di avere avuto la passione per la musica sempre dentro di me, sin da piccola, a tre
anni mi sono esibita per le prima volta nel teatro del mio paese (Valeggio Sul Mincio) e
all’età di 6 anni ho cominciato a studiare canto e non ho mai smesso. La musica è
sempre stato il mio rifugio sia nei momenti belli sia in quelli brutti, Direi che non c’è stato
un avvicinamento alla musica, ma una grande passione che era già dentro di me che
sentiva il bisogno di esplodere attraverso tanto studio, determinazione e amore e per
questo ringrazio i miei genitori che mi hanno permesso di crescere assieme ad essa.
Progetti estivi?
Si, dovremmo uscire con un altro mio singolo che era programmato già per l’anno scorso
ma per ovvi motivi abbiamo preferito aspettare ed è stato posticipato a quest’anno. Non
vedo l’ora di farvelo ascoltare sia per la canzone sia per il video, è stato un progetto al
quale io e Giancarlo Prandelli abbiamo lavorato molto.

 

silvestra sorbera

Lascia un commento