GIULIO WILSON: si aggiunge una data al tour estivo | Gocce di spettacolo

GIULIO WILSON: si aggiunge una data al tour estivo

Il 20 luglio il cantautore fiorentino GIULIO WILSON si esibirà al Festival Voci Per La Libertà – Una Canzone per Amnesty di ROSOLINA MARE (RO) in qualità di semifinalista del PREMIO AMNESTY INTERNATIONAL ITALIA EMERGENTI. Per l’occasione presenterà al pubblico l’inedito “BUDAPEST”, una canzone ispirata alla storia di Francesco Tirelli, un coraggioso italiano che durante il regime nazi-fascista nascose molti ebrei nella sua gelateria nella capitale ungherese.

Questo importante appuntamento si inserisce all’interno del calendario delle date estive che partiranno domani, mercoledì 5 giugno, da Lecco. Alle ore 21.00, infatti, Giulio Wilson sarà in concerto al Cineteatro Palladium (Via Fiumicella, 12) in apertura a I MUSICI di FRANCESCO GUCCINI.

QuestI gli altri live in programma ad oggi confermati e in continuo aggiornamento: 12 giugno a PARMA (c/o Controtempi Itinerari Sonori – Music Village), 19 luglio a ROCCAGORGA (c/o Roccalling Festival), 23 luglio a OSPEDALETTI (con Giuseppe Anastasi – c/o Auditorium comunale), 10 agosto a BORDIGHERA (apertura a Fabio Concato – c/o Rassegna D’Autore e D’Amore).

In concerto, oltre ai brani tratti dal suo repertorio, Giulio Wilson presenterà anche il suo nuovo brano “ESTATE PROLETARIA” (Vivanda Records), attualmente in radio e disponibile su tutte le piattaforme digitali.

Con musica e testo di Giulio Wilson e Valter Sacripanti, autori dell’arrangiamento insieme a Cristian Pratofiorito, “ESTATE PROLETARIA” è una canzone chedenuncia la leggerezza e la superficialità con cui oggi affrontiamo le difficoltà sociali. In passato, nonostante le maggiori difficoltà e le minori tecnologie a disposizione, bastava poco per ritrovare l’ottimismo e sperare in un futuro migliore. Oggi non ci sono più riferimenti da seguire e chi è al potere promette un cambiamento che sembra non arrivare mai.

«Chini per ore su smartphone non ci accorgiamo di essere rimasti soli e senza punti di riferimento spiega Giulio Wilson in merito alla canzone – Nei fantastici anni 60 bastava una 500 per affrontare i problemi e viaggiare verso il futuro al fianco di ideali e speranze».

È online anche il video del brano: www.youtube.com/watch?v=2VfXCTkcDmI. Per la regia dello stesso Giulio Wilson,che è anche protagonista della clip insieme al chitarrista Tiziano Pellegrino, il video è un ritratto caricaturale e ironico dell’estate italiana dietro cui si nasconde la sottile denuncia di un disagio sociale.

Giulio Wilson è cantautore, enologo e produttore di vino. Laureato in Viticoltura ed Enologia presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Firenze, è proprietario di un noto ristorante a Firenze ed una azienda agricola dove produce vini toscani biologici. Ha suonato per Vinicio Capossela, ha scritto e cantato un brano assieme a Bobby Solo, ha collaborato con Enzo Iacchetti ed Eddy Mattei, stretto collaboratore di Zucchero Sugar Fornaciari, e con il famoso scrittore e poeta Roberto Piumini. Da poco reduce dal concerto del Primo Maggio a Roma diretta Rai3 e Radio2, negli ultimi due anni è stato vincitore del Festival del Miccio Canterino 2019 assieme a Simone Cristicchi e Amara; vincitore assoluto del Premio Lauzi 2018; vincitore del premio speciale MEI miglior cantautore 2017, finalista al premio Bertoli 2019, L’artista che non c’era, Musicultura 2018 e finalista di Area Sanremo per due anni consecutivi nel2017 e nel 2018. Vincitore assoluto di BMA Bologna Musica D’autore 2017. Ha all’attivo due produzioni discografiche: Soli nel Midwest (2016) e Futuro remoto (2019). Il suo nuovo brano “Estate Proletaria” fa attualmente parte della playlist “Scuola Indie” di Spotify. Da un anno collabora con la Onlus Officine Buone, che promuove l’umanizzazione delle cure portando l’arte nelle strutture ospedaliere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amazon Prime