Mentre rubavo la vita, lo spettacolo teatrale dedicato ad Alda Merini

Continua il successo dello spettacolo musicale “… Mentre rubavo la vita…!” di Monica Guerritore e Giovanni Nuti che venerdì 17 aprile portano sul palco del Teatro Politeama di Genova la passione incandescente di Alda Merini, recuperando così la data prevista inizialmente per il 4 novembre 2014.

L’attrice Monica Guerritore, nell’affascinante veste di cantante, e il cantautore e musicista Giovanni Nuti rappresenteranno sul palco tra musica e teatro l’anima della poetessa Alda Merini con la quale Giovanni Nuti ha collaborato per sedici anni. Da Roma a Milano, il pubblico si è alzato in piedi, ha cantato e si è commosso avvolto da una messa in scena che travolge e accarezza come se la musica penetrasse sotto pelle.

 

«Le canzoni portate in scena sui testi della Merini sono forse le più belle canzoni d’amore, dolore, passione e ironia degli ultimi anni racconta Monica Guerritore – Uno spettacolo musicale intenso fatto di tante suggestioni: luci, ombre, musica, video arte, immagini, il palco pieno di musicisti e di calore: un’ondata di forza psichica, sensualità, scandalo, ironia sfacciata e mistero, con proiezioni di donne che volano, Ofelie e piogge di petali, immagini forti, surreali e sognanti che bombardano lo spettatore suscitando un’alternanza di pianto e sorriso»

Leggi tutto

Una società a responsabilità limitata quella di Brunori

Continua con grande successo di pubblico e critica “BRUNORI SRL: una società a responsabilità limitata”, la nuova tournée teatrale di BRUNORI SAS che ha già registrato il sold out a Milano, Roma, Bologna, Pesaro e Perugia. Uno spettacolo irriverente che racconta, tra musica e parole, la “società a responsabilità limitata” che ci circonda, con il piglio ironico e disincantato che contraddistingue la poetica del cantautore.

Per la prima volta Dario Brunori si cimenta con uno spettacolo in bilico tra cabaret, teatro canzone e concerto, dove a monologhi intimisti (ma non troppo), che lo vedono spogliato della sua chitarra, si alternano i brani del suo repertorio in un set completamente rinnovato, l’unica occasione per vedere il cantautore live durante il 2015. Leggi tutto

Ladro di razza, una tragicommedia per ricordare la storia

Il 16 ottobre del 1943 è una data storica che gli italiani ricordano bene. E’ infatti il giorno del “rastrellamento di Roma”, il giorno in cui i nazisti commisero uno dei tanti atroci crimini di guerra che deve essere ricordato e così, per non dimenticare le atrocità della guerra Massimo Dapporto approda a teatro con Ladro di razza. Una pièce ispirata al cinema neoralista, tipo Ladri di biciclette, uno spettacolo teatrale che vuole raccontare in chiave quasi comica una tragedia. Leggi tutto

Flavio Insinna e la ricetta della felicità

Il mattatore di Affari Tuoi sbarca a teatro. Stiamo parlando di Flavio Insinna che, dopo aver pubblicato il libro “La macchina della felicità” (il suo secondo libro) porta a teatro la storia di Vittorio e Laura i due protaginisti del romanzo edito Mondadori.

Insinna sale sul palcoscenico e lo rende vivo. Come sempre. La storia di Vittorio e Laura prende forma sotto gli occhi dei telespettatori, suoni e parole, musica, note e ancora parole, per raccontare l’amore, cosa non facile da fare ma che riesce benissimo allo showman. Leggi tutto

“La scuola” arriva a teatro

La scuola arriva a teatro. La piecè torna dopo ben vent’anni di distanza nuovamente sulle scene teatrali dopo aver spopolato in televisione con il film omonimo. Ancora una volta Silvio Orlando e Daniele Lucchetti che, proporranno in giro per l’Italia tematiche attuali ieri (era infatti il 1992) e oggi, le problematiche legate al mondo della scuola, degli insegnati e dei ragazzi che, oggi come ieri devono affrontare il mondo.

Cast d’eccezzione per la nuova versione dello spettacolo: Leggi tutto

Emanuela Grimaldi porta a teatro le donne “difettose”

Sbarcano a teatro “Le Difettose” ovvero un lungo e dissacrante viaggio attorno al mondo dell’infertilità femminile e della fecondazione assistita.

Dal libro di Eleonora Mazzoni (Le difettose, Einaidi) la versatile attrice Emanuela Grimalda, s’impone sulle scene incarnando i panni della protagonista della storia, una donna che vuole a tutti i costi un figlio.

Il libro, quanto lo spettacolo teatrale, più che affrontare il tema della fecondazione assistita, senza peraltro essere giudice o giustiziere di qualcosa, vuole essere un viaggio nell’amino umano, in quello femminile ma anche maschile perché, la ricerca disperata e spasmodoca di un figlio è una ricerca di coppia. Leggi tutto