Bruno Santoni e il suo natale

Bruno Santoni e il suo natale

Bruno un nuovo progetto natalizio?
In realtà non è nato esattamente per Natale ma lo è diventato per DNA. Appena ci siamo accorti che
le registrazioni dei concerti dei miei ultimi quindici anni erano adatte per essere masterizzate e
pubblicate lo abbiamo fatto senza esitare e poi insieme al mio gruppo di lavoro, guardandoci negli
occhi, abbiamo detto: “ma questo è un CD Panettone!” e così è stato. Ora staremo a vedere cosa
succederà e nell’eventualità che questo possa diventare qualcosa di gradito per un vasto pubblico
allora per il prossimo Natale faremo uscire il volume II.

Come mai questo bellissimo regalo?
Nel periodo intorno al lockdown io e Silvio Fantozzi, mio fido collaboratore da tempo, abbiamo
contattato Giorgio Tramacere (avvocato di fama nazionale per il diritto d’autore), il quale ha un
bellissimo studio di registrazione e masterizzazione a casa sua. Giorgio ha poi coinvolto anche
Marco Noia che da tempo collabora con lui e così tutti e quattro insieme abbiamo ascoltato il
materiale dei concerti che nel tempo ho diretto e come per gioco abbiamo iniziato a rimbalzarci i
file di quelle colonne sonore che infine abbiamo pubblicato per l’etichetta Big music. Mentre
lavoravamo alle masterizzazioni ci siamo entusiasmati l’uno con l’altro e non abbiamo potuto fare
altro che finalizzare il disco per la pubblicazione.
Il Natale ti piace?
Amo il Natale, adoro l’albero con le sue palle, tutti i suoi addobbi e con le sue luci e poi impazzisco
per il panettone e per i pacchetti regalo che si scambiano per tradizione. Tuttavia non mi piace che
si uccida il cappone perché vorrei che il Natale fosse una nascita e una rinascita e che della morte in
se non porti nulla.
Cosa ti affascina di più?
Sono affascinato dal tempo che possiamo dedicare ai nostri cari e alle persone che amiamo.
Desidero ogni volta di poter parlare di cose e argomenti per i quali non c’è mai il tempo necessario.
Progetti per il nuovo anno?
Ne ho davvero molti e anche internazionali, ma non desidero in alcun modo tediare con una lista di
eventi che è giusto che siano solo per coloro che ne sono interessati. In ogni modo spero vivamente
che questa pandemia ci lasci definitivamente e che la gente possa tornare ai concerti senza
restrizioni e limitazioni dovute al pericolo di contagio. La vita deve tornare a scorrere con la gioia
nel cuore e questo tempo spaventoso deve lasciare il passo a qualcosa di meraviglioso che a questo
punto tutti noi ci meritiamo di avere!

silvestra sorbera

Lascia un commento