2018 agosto | Gocce di spettacolo

Monthly Archives: agosto 2018

MEI 2018: apre la rassegna l’Assessore regionale alla Cultura Massimo Mezzetti

Sarà l’Assessore alla Cultura dell’Emilia Romagna Massimo Mezzetti ad inaugurare la ventitreesima edizione del MEI2018 – Fatti di Musica Indipendente, in programma quest’anno il 28, 29 e 30 settembre a FAENZA (Ravenna). L’Assessore interverrà venerdì 28 settembre alle ore15.00 alla Galleria della Molinella nel corso del convegnoCultura e musiche del ’68 – 50 anni dopo,” realizzato in collaborazione con il Liceo Classico Torricelli con ospite il sociologo Marco Boato, già leader del Movimento Studentesco. Mezzetti a Faenza darà anche il via a “Energie Diffuse”, Settimana della Cultura dell’Emilia-Romagna.

ROMA: A.R.E. Festival, Artist in Rome Experience

Il Ponte della Musica a Roma unirà forme artistiche differenti per 9 giorni a settembre Metafora che più di tutte congiunge realtà apparentemente distanti, il ponte unisce culture, popoli, lingue differenti. Se poi il ponte in questione è quello dell’archistar Calatrava ed è già nel nome un omaggio al linguaggio universale per antonomasia, la musica, e si comprendono le linee programmatiche di Artist in Rome Experience 2018 presso il Ponte della Musica: musica da
ascoltare e da ballare, arte da guardare e arte da vivere.
L’edizione di A.R.E. Festival 2018, organizzata da A.M.E. Management, fa parte del programma della quarantunesima edizione dell’Estate Romana, promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale, e realizzata in collaborazione con SIAE, e si dipana per 9 giorni (1-9settembre) presso il Ponte della Musica. L’opera dell’architetto spagnolo, avveniristica ma che ben armonizza col contesto urbano della città eterna, sarà il fulcro dell’iniziativa, ponte riqualificato e valorizzato in ogni suo aspetto, sia architettonico che funzionale, per tutti i partecipanti, tra artisti e
fruitori.

Luca Barbarossa a teatro con Roma è de tutti …

Dopo la grande festa del 29 giugno nella Cavea dell’Auditorium Pardo della Musica di Roma, Luca Barbarossa torna con tre concerti-evento riportano in una dimensione più intima e cantautorale il progetto Roma è de tutti.

Il 21, 22 e 23 dicembre in Sala Petrassi, Luca Barbarossa racconterà la sua Roma, vissuta e tramandata, in un viaggio partito musicalmente da Sanremo, dove Luca – con Passame er sale – ha portato la romanità sul palco dell’Ariston per la prima volta nelle 68 edizioni del Festival.

Il disco Roma è de tutti è fatto di storie di quartiere, nella lingua parlata per le strade e nelle case della Capitale. Questi racconti di vita quotidiana – ironici, drammatici, sentimentali –sono narrati anche insieme ad artisti ospiti (Fiorella Mannoia in duetto nella track list e Alessandro Mannarino in duetto in Madur – morte accidentale di un romano).

MALUMA – F.A.M.E. EUROPE TOUR – 13 OTTOBRE PALAYAMAMAY

A pochi mesi dall’uscita del nuovo album F.A.M.E., acronimo che corrisponde a Faith (fede), Alma (anima), Música e Esencia (essenza), che ha debuttato immediatamente al #1 nella classifica iTunes, MALUMA, nuovo idolo della musica latina, torna in Italia con il suo F.A.M.E. EUROPE TOUR

 

Si aggiunge una nuova tappa nel nostro paese, il 13 ottobre al Palayamamay di Busto Arsizio (VA).

Al MEI 2018 si celebra il ’68 con Marco Boato e Mario Capanna

Alla ventitreesima edizione del MEI2018 – Fatti di Musica Indipendente, in programma quest’anno il 28, 29 e 30 settembre a FAENZA (Ravenna), si celebra il ’68 con i dibattiti di Marco Boato e Mario Capanna.

Marco Boato, già leader di Lotta Continua e sociologo, inaugurerà la rassegna faentina il 28 settembre intervenendo nel corso del Convegno sul tema 1968, 50 anni dopo tra le arti e le musiche, che si terrà alle ore 15.30 presso la Galleria della Molinella.

Chiuderà, invece, il MEI il 30 settembre Mario Capanna, leader del Movimento Studentesco del ’68, con uno speciale intervento a seguito dello spettacolo di Pierpaolo Capovilla. 

Appuntamento al 2020 per la 5° edizione di NATURALMENTE PIANOFORTE

Appuntamento al 2020 per la quinta edizione di “NATURALMENTE PIANOFORTE”, kermesse pianistica biennale che si tiene a Pratovecchio Stia (Arezzo), nel cuore del Casentino, e che quest’anno, durante i 5 giorni di festival, ha animato il territorio con 30 concerti, 70 pianisti, 250 ore di musica e la partecipazione di oltre 10.000 spettatori, e che per la prossima edizione punterà, ancora di più, a portare questa esperienza ben oltre i confini comunali.

 

«La crescita costante attenta a mantenere una dimensione umana, partecipata e condivisa con la gente del posto non deve arrestarsi – commenta Simone Maglioni, Presidente dell’Associazione PratoVeteri Il sogno di portare il festival aldilà dei confini comunali ha preso forma in questa quarta edizione con i concerti al Castello di Poppi, a Campo dell’Agio di Badia Prataglia e con il saggio finale degli allievi della master class tenutosi a Casa Baracchi a Bibbiena. Ma questo è solo il punto di partenza, il Casentino ha decine di luoghi meravigliosi in cui portare il festival».

Amazon Prime