Valerio Morigi, tra L’onore e il rispetto e la seconda serie di Baciamo le mani | Gocce di spettacolo

Valerio Morigi, tra L’onore e il rispetto e la seconda serie di Baciamo le mani

Valerio Morigi, vestirà per la seconda volta consecutiva i panni di Ettore De Nicola nella fiction Mediaset L’onore e il rispetto parte quarta che aprirà la stagione autunnale il primo settembre per poi raddoppiare venerdì 4.

Nella terza serie Ettore, il maggiore dei figli della “Tripolina” interpretata da Giuliana De Sio, viene arrestato dal commissario Renè Rolla (Francesco Testi) grazie alla complicità di Paride, terzo figlio della Tripolina che decide di collaborare con la giustizia e vendicare la morte della giovane fidanzata.

Valerio cosa riserverà al pubblico questo nuovo Ettore?

Ettore è finito in carcere, quando esce è ancora più arrabbiato. Per prima cosa vuole vendicare la morte della madre e del fratello, odia profondamente l’altro fratello, Paride, che ha deciso di costituirsi ed ha contribuito attivamente al suo arresto, ha in parte vendicato la morte della sorella Venere ma soprattutto vuole salire al potere.

Ci saranno quindi contrasti con Tonio Fortebracci (Gabriel Garko) il nuovo padrino di Sirenuse?

Si e no. Ettore è molto più cattivo e spietato rispetto alla terza serie ma i rapporti non sono così semplici. Ettore riserverà al pubblico molte sorprese. Nel corso della stessa puntata sarà amico e nemico di Tonio riuscendo a creare situazioni molto complicate. Sarà aiutato nella sua ascesa e vorrà sempre di più.

Si vocifera che sia già in lavorazione la quinta serie?

Si, ci sarà una quinta serie ma la sceneggiatura è ancora da delineare ma stiamo lavorando per la prossima stagione e non mancheranno le sorprese.

Altra fiction di successo è stata “Baciamo le mani”, ci sarà un seguito?

Ha avuto moto successo è vero. Dovevamo partire con la seconda serie ma la scomparsa della signora Lisi ha allungato un po’ i tempi ma dovrebbe esserci.

Sarai il padrino indiscusso giusto?

Si. Mio padre, Don Gillo è morto ma i temi caldi sono tanti. Mia sorella (Daniela Marra ndr) è diventata collaboratrice di giustizia tradendo la famiglia, il processo in Sicilia è ancora aperto ed è ancora in vita la figlia femmina della famiglia Vitaliano, Felicita (Martina Pinto ndr). Quindi sarò io a dover gestire le fila e stare dalla parte del male.

Per finire, un ricordo di Virna Lisi

Era una grande donna, una di altri tempi, elegante, di classe nel senso più ampio del termine, cortese professionale, amava lavorare e si faceva voler bene da tutti perché riusciva ad entrare in empatia con tutti sul set.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amazon Prime