Marco Ligabue | Gocce di spettacolo

Tag Archives: Marco Ligabue

Marco Ligabue ci svela il segreto del nuovo video e i progetti del 2020

Da domani sarà online il video del suo nuovo singolo dal titolo “L’Altalena” dove ci saranno delle sorprese.

Stiamo parlando di Marco Ligabue che ci racconta il suo “Sarà bellissimo tour” e le novità del 2020.

Marco il tour è iniziato bene?

Molto bene. Ha preso il via a maggio e, gioni fa, la tappa di Ferrara è stata un modo per ritornare un po’ al nord dove mancavo da un po’ di tempo. Nonostante il caldo torrido è stata una serata magnifica. Mi mancava.

Da domani online il video del nuovo singolo. Ci sveli la novità?

L’altalena, il nuovo singolo ha già avuto un buon riscontro da parte del pubblico e domani potrete vedere il video. La sorpresa? Mi vedrete in una nuova veste, reciterò. La canzone mi ha ispirato, il testo la musica, mi ha fatto venire voglia di fare cose nuove e così mi cimenterò, insieme ad una ragazza che mi accompagna nel video, in questa nuova esperienza.

Visto che la vita è un’altalena ti è mai capitato di dire: Adesso basta scendo?

No, scendo mai. Ci sono stati momenti difficili, complicati ma, proprio perchè la vita è una bella altalena non sono mai voluto scendere. Il momento più difficile è stato sicuramente quello della separazione con la madre di mia figlia Viola ed ecco, lì, è stato complicato dare le spinte giuste per far ripartire l’altalena ma, piano piano si riesce a ricominciare.

Tua figlia Viola così come tua madre Rina, sono spesso protagoniste delle tue storie sui social?

Ormai mia madre (Rina 81 anni ndr) è più famosa di me e mio fratello messi insime (ride). Io sono molto legato alla mia famiglia, alle mie origini e così i miei affetti ogni tanto si prestano a questo giochino dei social. Devo dire che è molto bello anche perchè ogni tanto mia madre snocciale quale aneddoto di famiglia.

Il 2019 è stato un anno denso. Il tour la tv con lo show All Together now, il video e adesso anche lo Start tour di Luciano che segui da vicino.

L’epserienza televisiva è stata nuova, molto bella ma anche impegnativa. Il tour di Luciano lo seguo quando posso, oggi non sarà a Torino, città che amo anche perhè sono un tifoso del Toro, ma sarò a Bologna per la prossima tappa.

Tuo fratello è una figura ingombrante professionalemente parlando?

Spesso le persone credono che avere un parente famoso, in queso caso mio fratello, sia sinonimo di raccomadazione. Quando canto nelle piazze vengono ad ascoltarmi persone che mi consocono, che conoscono la mia musica ma anche gente un po’ scettica che sembra dire: “Vediamo che sa fare”. Riuscire a conquistarli per quello che sono per me è una grande soddisfazione.

Altri progetti?

Mi aspettano due mesi impegnativi poi da settembre mi metterò a lavorare per un progetto personale. A maggio compi 50 anni e voglio organizzare qualcosa di speciale?

Che rapporto hai con l’età? Ti spaventa?

No, sono molto sereno. Accetto il passare del tempo e i cambiamenti inevitabili della vita.

Marco Ligabue e la sua #Festa100

Con #FESTA100 Marco Ligabue, cantautore di Correggio (RE), conclude un 2015 straordinario (100 concerti tenuti da marzo ad oggi) organizzando uno speciale evento finale, patrocinato dalla Nazionale Cantanti e a sostegno dell’Associazione “Peter Pan Onlus”, che si terrà domenica 20 Dicembre alle ore 18 presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma

 

Il ricavato del concerto andrà devoluto all’Associazione Peter Pan onlus per contribuire a sostenere la Grande Casa di accoglienza. L’Associazione nasce a Roma nel 1994 dal desiderio di un gruppo di genitori di bambini e adolescenti malati di cancro di offrire ad altre famiglie un aiuto concreto per affrontare nel migliore dei modi la dura esperienza della malattia. www.peterpanonlus.it – Facebook: Associazione PeterPan Onlus

A Marco Ligabue il premio Lunezia 2015

Prestigioso riconoscimento al valore musical-letterario per il cantautore Marco Ligabue che sabato 25 luglio, a Marina di Carrara (MS), ritirerà il “PREMIO LUNEZIA MENZIONE SPECIALE 2015” per il suo ultimo album “LUCI – Le Uniche Cose Importanti ”.

“Marco Ligabue merita una menzione speciale al Premio Lunezia 2015 – spiega Stefano De Martino, patron della manifestazione – per la sua capacità di saper cantare, con un linguaggio diretto, temi importanti della vita e della società italiana”.

Questa la motivazione per esteso.

Il disco è formato da canzoni energiche e ballate pop-rock, in cui Marco Ligabue dimostra di padroneggiare il senso delicato dei versi in canzone, che non sono mai declamati come si declamerebbero fuori dalla musica. L’unione di testo e musica forma il valore musical-letterario, e Marco Ligabue dimostra di conoscerne la forza orizzontale, per esempio nel brano NON E’ MAI TARDI. Qui l’aria cullante dell’andamento della musica si accorda perfettamente con parole che cercano – riuscendoci – di non essere banali e scontate, ma propositive, per cercare il buono dentro a un Paese in crisi, così da far trovare davvero un motivo di bellezza inattesa, cioè nella quotidianità di tutti i giorni.

“Luci – Le uniche cose importanti”. Il secondo album da solista di Marco Ligabue

Il nuovo singolo di Marco Ligabue intitolato Non è mai tardi, anticipa il secondo attesissimo album da solista: “LUCI – Le Uniche Cose Importanti” per la produzione artistica è di Corrado Rustici.

Il cantautore emiliano dedica una canzone all’Italia. Alla parte bella dell’Italia. Non è di certo un caso che il  videoclip sia stato girato a Roma: una città oggi in difficoltà ma che, in ogni caso, diventa difficile non continuare a definirla la più bella del mondo.

Il video del brano è online al link https://youtu.be/mh63KsuMel8

“Non è mai tardi è un brano che ho scritto pensando ai sognatori come me – racconta lo stesso Marco Ligabue – ed è un affresco del nostro Paese. Mi piace pensare che canzoni come questa possano essere anche il racconto di opportunità, di bellezza e, perchè no, di rinascita, che sono intorno a noi. Tante cose belle ci circondano ma spesso, per distrazione o perché travolti da troppe notizie negative (quelle che fanno odiens per intenderci), quasi ce ne dimentichiamo. E’ come se ci fossimo quasi abituati a non notarle neppure. Se la nave affonda, affonda per tutti, non solo per qualcuno. E allora, forse, è il caso di darsi da fare per tenerla a galla».

Amazon Prime