Roberta Bonanno: Lei, Bonnie e la musica | Gocce di spettacolo

Roberta Bonanno: Lei, Bonnie e la musica

Roberta Bonanno si racconta tra musica e parole e ci regala i suoi pensieri sul nuovo album
Roberta il tuo album è molto personale già dal titolo. Come mai?
Perché in 10 anni dal mio debutto nella “società musicale” ho avuto modo di cadere rialzarmi, piangere, ridere gioire e arrabbiarmi. Dieci anni sono tanti e in dieci anni ho provato tanto di quelle emozioni che ho sentito il bisogno e il dovere di doverle cantare in “Io & Bonnie”. Ecco perché nasce questo album che come un vero album di fotografie
riporta con i suoi colori le sue parole ogni piccola sfumatura di questa Bonnie… non una nuova Bonnie ma una Bonnie decisamente più serena.
Racconti il tuo passato ma anche la tua voglia di vivere giusto?
Assolutamente. Il vero filo conduttore dell’album è la positività e la voglia di affrontare la vita con il sorriso e con uno spirito diverso che avevo un po’ perso nel corso degli anni. Racconto ciò che ho e ciò che ancora manca ma senza tristezza o nostalgia solo con gli occhi di qualcuno che aspetta tutto con grande attesa.
Cosa vuoi dire ai giovani?
Di provare a tornare un po’ indietro di qualche anno. Oggi va tutto così veloce ogni cosa…soprattutto gli affetti e i principi che vengono considerati difetti e non valori e la musica in questo ha un grande ruolo e di questi tempi sta facendo qualche passo sbagliato a mio avviso!
Ci parli della tua esperienza dei talent?
Della mia esperienza del talent ne porto un buon ricordo soprattutto perché la mia annata è stata ricca di emozioni e insegnamenti ed era sicuramente meno viziata dalle leggi che controllano ora i talent. Il mio come sappiamo è stato un anno di passaggio, l’anno in cui le discografiche si sono avvicinate al mondo dei talent quindi forse era ancora tutto un po’ più puro e dedicato veramente al coltivare l’arte in quanto tale. Ricordo episodi divertenti e anche emozionanti e spesso mi trovo a riviverli con i miei compagni di avventura.
Pensi che siano un valido mezzo per farsi conoscere?
Credo di sì. Io l’ho fatto e chiaramente mi ha dato una grossa mano. E’ anche vero però che poi non si deve dare tutto per scontato e nulla diventa facile anzi… alzare le maniche e lavorare sempre soprattutto dopo un’esperienza del genere dato che molti pensano erroneamente di essere un’artista agevolato, raccomandato e magari privo di talento. Ecco non è per tutti cosi come non lo è stato per me.
Progetti estivi?
Diversi. Porterò in giro la mia musica con impegni live su e giù per l’Italia e se il tempo vuole anche qualche giorno di vacanza e riposo per me.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amazon Prime