Ravello Festival, gli appuntamenti del fine settimana | Gocce di spettacolo

Ravello Festival, gli appuntamenti del fine settimana

Il weekend del Ravello Festival si è aperto  venerdì 10 luglio con una tappa del “VIVAVOCE Tour” di FRANCESCO DE GREGORI (Belvedere di Villa Rufolo – ore 21.45 – posto unico 50 euro), che ha già registrato il SOLD OUT.

Francesco De Gregori presenterà, tra gli altri, brani tratti da “VIVAVOCE, il doppio album certificato disco di platino (certificazioni FIMI/GfK Italia) dove l’artista rivisita con arrangiamenti inediti 28 tra i più importanti e significativi brani del suo repertorio. Sul sarà accompagnato dalla sua band formata da Guido Guglielminetti (basso e contrabbasso), Paolo Giovenchi (chitarre), Lucio Bardi (chitarre), Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino), Alessandro Arianti (hammond e piano), Stefano Parenti (batteria), Elena Cirillo (violino e cori), Giorgio Tebaldi (trombone), Giancarlo Romani (tromba) e Stefano Ribeca (sax).

Il filone ravellese dell’”InCanto” prosegue oggi, sabato 11 luglio con il concerto sinfonico dell’Orchestra Internazionale Giovanile Fedele Fenaroli, interamente dedicato a Mozart, con al pianoforte la talentuosa e pluripremiata solista americana Ingrid Jacoby (Belvedere di Villa Rufolo – ore 20.00 – posto unico 35 euro). Diretto da Luigi Piovano, Primo violoncello solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e partner abituale di Antonio Pappano, l’ensemble, composto da allievi provenienti dalle più diverse parti del mondo, eseguirà il Concerto per pianoforte e orchestra n.23 in La Maggiore, KV.488, uno dei concerti più amati ed eseguiti tra i ventisette mozartiani, e la Sinfonia n.39 in Mi bemolle Maggiore, KV.543, una delle ultime tre concepite da Mozart, una sorta di testamento spirituale del compositore.

 

Infine, domenica 12 luglio, il violino di Fabrizio Falasca e il pianoforte di Antonio Pompa-Baldi, incanteranno il pubblico di Villa Rufolo (ore 20.00 – posto unico 20 euro) sulle note della Sonata per violino e pianoforte n.1 in La minore, op.105

di Robert Schumann, della Sonata per violino e pianoforte n.3 in Do minore, op.45 di Edvard Grieg e sulla Sonata per violino e pianoforte n.3 in Re minore, op.108 di Johannes Brahms.

I due giovani artisti italiani, Fabrizio Falasca, considerato da Salvatore Accardo uno dei migliori giovani violinisti italiani della sua generazione, e Antonio Pompa-Baldi, acclamato dalla critica americana come “il nuovo messia del pianoforte”, ed “il talento maggiore degli ultimi trenta anni”, offriranno uno spettacolo eccezionale che impreziosisce il ricco calendario del Ravello Festival 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amazon Prime