Il lusso incontra l’arte | Gocce di spettacolo

Il lusso incontra l’arte

Un progetto nato dall’amore per lo stile e per l’arte italiana, per i luoghi del Belpaese, connubio di arte, natura e storia. Un gioiello che unisce gusto, design e manifattura italiana insieme alla divulgazione del suo patrimonio culturale, per esprimere al meglio il valore unico dell’Italia nel mondo.

Gemmae Gioielli, il brand di lusso che sposa l’arte.

L’evento costituisce “l’inizio del viaggio” di Gemmae. E insieme si viaggerà per i luoghi e opere d’arte italiani rappresentati nei gioielli, esposti su tele nere che vestiranno Spazio.Cima L’accesso al sito internet consentirà agli ospiti di leggere la loro storia. La musica live del sax, fantasie di cioccolata e vini di Puglia, insieme alla clip di Gemmae, contribuirà a rendere unica la serata.

 

I gioielli Gemmae, caratterizzati da forma circolare di una corona di alloro, sono realizzati con la tecnica della  microfusione, nel distretto orafo di Arezzo Sono realizzati in argento 925 o in bronzo con bagno di oro rosa o bagno di rodio, metallo della famiglia del platino. La corona racchiude l’immagine del luogo e della sua opera stampata su PVB, poi dipinto con piccole pennellate, come una miniatura, per dare maggiore luce.

 

“Un brand che nasce dall’amore – spiega la titolare del brand Simona Palmiero – per lo stile e per l’arte italiana, dall’obiettivo di far conoscere e far apprezzare al pubblico, in un modo nuovo, i luoghi, le opere, i personaggi che hanno reso il nostro Paese unico in tutto il mondo. Ogni coppia di orecchini Gemmae rappresenta sia il luogo sia suo elemento caratterizzante. Tale diversità nasce per destare curiosità e agevola il racconto della sua storia”.

 

UN LABORATORIO TEATRALE PER I PIU’ PICCOLI – Domenica 18 dicembre, ore 10:30, un appuntamento natalizio e artistico dedicato ai bambini dai 3 ai 5 anni. “Avventura teatrale… sulla neve!” prevede la lettura animata de “Camillo e il regalo di Natale” di Ole Könnecke – Bleiser.

 

Inverno: un paesaggio bianco e “soffice”, un pacco che cade da una slitta in volo. Di chi sarà? Camillo lo raccoglie ed è assolutamente pronto ad inseguire la slitta per restituirlo. Lo attende un lungo e tortuoso viaggio: ne varrà davvero la pena? Una tenera storia, tutta da giocare, in attesa del momento più magico dell’anno.

 

Dopo la lettura seguirà un’attività che consentirà di vivere pienamente e attraverso altro linguaggio la storia ascoltata. Le letture sono a cura di Jessica Zanella, attrice e operatrice teatrale formatasi al Corso Nazionale per operatori teatrali di Roma, ideato e condotto da Helga Dentale e Fabio Filippi, attori e docenti per la formazione, con il Metodo di pedagogia teatrale Helga Dentale Teatro In Gioco.

 

“DONA E RICEVI” – Per l’occasione gli invitati saranno chiamati ad interagire con uno scambio di doni: sotto l’albero di Natale saranno presenti  due sacchi, “Dona” e “Ricevi”. Ognuno porterà con sé qualcosa da lasciare, una strenna senza destinatari, e sceglierà un pacco come ricordo della serata.

“IL TUO LIBRO DI NATALE” – Jessica porterà le “carte delle storie”. L’idea è quella di dare degli elementi per creare una storia, suddividere la storia in scene da fotografare e infine dar loro voce. Il “quando” della storia sarà Natale. il “Chi”, “Dove”, “Che cosa” lo facciamo decidere alle carte …

 

LA MOSTRA DI NATALE – Nove artisti  per un Natale tra viaggio e bellezza, modernità e classicismi: sarà visitabile sino al 18 dicembre (orario apertura 15:30-19:30) la collettiva “All mad about Xmas” presso SpazioCima, in via Ombrone 9, Roma. In mostra le opere di Roberto Di Costanzo, Marjan Fahimi, Carlo Grechi, Giusy Lauriola, Laura Marinelli, Ottavio Marino, Piero Petracci, Valerio Prugnoli e Laura Stor.

 

“Una collettiva che farà sognare”: è la promessa di questi nove artisti che, tra ritrattistica e fotografia, pittura e tecniche sperimentali, incisione e classicismi, propongono opere che emozionano e impressionano, per la loro poliedricità e versatilità. Ma con un leit motiv costante: il desiderio di una ricerca costante, alla conquista del sogno, tra lucidità e follia. Circa trenta opere per una mostra natalizia senza tempo, senza tempi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amazon Prime