Il jazz arriva a Corinaldo | Gocce di spettacolo

Il jazz arriva a Corinaldo

Un’anteprima di Corinaldo Jazz certamente caratterizzata dai suoni elettrici mescolati alle più tradizionali armonie swing quella di giovedì 19 marzo al teatro Goldoni di Corinaldo alle 21.15.
 L’Associazione Culturale Round Jazz, in collaborazione con il Comune di Corinaldo, presenta un evento da non perdere: sul palco suoneranno i Trace Elements, letteralmente tre “mostri sacri” del jazz elettrico internazionale, cioè Paolo Di Sabatino, Jo Jo Mayer e Christian Galvez.

Trace elements è il nuovo trio di Paolo Di Sabatino, affermato compositore, arrangiatore e pianista teramano, un artista a 360°, che sa spaziare dalla musica leggera al pop e al jazz e vanta collaborazioni con grandi del jazz internazionale come Fresu, Konitz, Rava, Gatto, Mintzer, Cobham, Berlin, Erskine, come anche con artisti nazionali Fabio Concato, Antonella Ruggero, Mario Biondi e Grazia Di Michele. Di Sabatino è reduce della kermesse di Sanremo, dove ha solcato il palco dell’Ariston insieme a Grazia Di Michele e a Mauro Coruzzi (in arte Platinette) con la canzone “Io sono una finestra”, brano di cui è produttore e arrangiatore. Nel 2007 aveva accompagnato, sempre all’Ariston, la voce di Antonella Ruggero.
Nel suo ambizioso progetto il pianista ha coinvolto due musicisti di primaria grandezza e leader indiscussi della scena internazionale. Alla batteria troveremo Jo Jo Mayer, uno dei musicisti più apprezzati dalla critica mondiale, non solo per la sua qualità di stile, ma anche per la ricerca incessante di libertà creativa e di espressione musicale, un artista a tutto tondo che ha suonato una vasta gamma di stili musicali, passando dal jazz alla musica elettronica.
Noto come “il Jaco Pastorius cileno”, per la sua grande abilità tecnica e per il virtuosismo, il terzo elemento è Christian Galvez, considerato uno dei bassisti elettrici di maggiore spicco, soprattutto nel campo della fusion e della musica latinoamericana. Molteplici le sue collaborazioni artistiche, che lo ha visto spesso al fianco di Billy Cobham o in tour in duo con altri colleghi del calibro di Victor Wooten, Stanley Clarke e Jeff Berlin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amazon Prime