Gianmarco Tognazzi: “Lo psicologo che interpreto avrebbe bisogno dello psicologo” | Gocce di spettacolo

Gianmarco Tognazzi: “Lo psicologo che interpreto avrebbe bisogno dello psicologo”

Gianmarco Tognazzi, uno tra i più famosi ed eclettici attori del panorama italiano, interpreta uno psicologo tutto matto nella seconda stagione della web serie “Forse sono io”. Dopo aver lasciato i panni del poliziotto ed ex marito della fiction di canele 5 “I misteri di Laura” con Carlotta Natoli (per leggere l’intervista clicca qui)e Daniele Pecci, Tognazzi ha preso parte alla miniserie Rai “Luisa Spagnoli” e oggi si confronta con la sua seconda serie web.

Gianmarco che tipo è il tuo psicologo?

E’ uno psicologo che avrebbe bisogno dello psicologo. Nella prima così come nella seconda stagione di “Forse sono io” tutti i personaggi sono molto sopra le righe, vengono messe in luce tutte le eccessività della vita, fino ad arrivare quasi all’assurdo. In questo contesto anche il mio personaggio è quasi paradossale, la linea sarcastica della prima stagione viene ripresa anche in questa seconda serie.

Questa è la tua seconda esperienza in una serie web?

Si anche se la prima, dal titolo “Under” era di un tenore totalmente diverso. Una serie grottesca, con presagi lucubri, qui invece si ride, si scherza, il pubblico si diverte a guardare l’eccessività della vita.

 

Le serie web oggi producono molto. Sono la nuova filmografia?

Nuova filmografia non saprei ma molto probabilmente sono la nuova serialità. Oggi c’è tutta una fetta di pubblico che vive nel web, e non parlo solo dei giovanissimi. Il web e le serie web hanno due vantaggi dal mio punto di vista. Il primo è che sono fruibili gratuitamente e il secondo che essendo in rete possono essere viste e riviste di continuo in qualsiasi parte del mondo.

Andiamo oltre. Una seconda serie de “I misteri di Laura” ci sarà?

A me piacerebbe molto e credo anche ai miei colleghi. E’ una serie che ha fato quasi il 12% di share e che è piaciuta al pubblico tanto che è stata fatta una petizione su facebook per farla proseguire. Poi, non spetta a noi attori decidere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amazon Prime