FATTI SENTIRE – Festival della Musica Emergente Italiana

FATTI SENTIRE – Festival della Musica Emergente Italiana

Oggi, sabato 26 giugno in Piazza Gramsci a Cinisello Balsamo (MI) l’imperdibile appuntamento live gratuito e aperto al pubblico con la finale di FATTI SENTIRE – Festival della musica emergente italiana, il concorso musicale ideato da Maurizio Rugginenti e realizzato da Milleunoeventi e Rusty Records, in collaborazione con il Comune di Cinisello Balsamo e la Pro Loco di Cinisello Balsamo, con il patrocinio di AFI (Associazione Fonografici Italiani).

 

Presentano la finale Carolina Ray e Marco Vito.

 

Sul palco i 12 finalisti ALEXANDRA, ANGIE, BASCIÀ, DENVER, FIVE HUNDRED, GIORGIA VASSALLO, GUZZI, LITTAMÈ, MATTEO GHIONE, PROTO, STORTO e YASSMINE JABRANE.

 

Insieme a loro anche gli ospiti: FRANCESCO SARCINA, frontman de Le Vibrazioni, una delle band italiane più longeve con i loro 20 anni di carriera e con oltre un milione di copie vendute, CANNELLA, PAOLO SIMONI, FABIO CURTO, DISARMO, BOUVET e JOE ROMANO.

 

A decretare il vincitore assoluto del festival sarà la giuria televisiva, composta da Saturnino (musicista), Fabiana (speaker radiofonica Radio Number One), Andrea Amato (direttore artistico di RDS Next), Sergio Cerruti (presidente di A.F.I. produttore discografico e disc jockey), Chiara De Pisa (speaker radiofonica RDS), Stefano Fisico (che, oltre a curare la direzione artistica del festival, è anche il direttore della webzine StefanoFisico.it), Romina Minadeo (giornalista) e Alex Pierro (giornalista e critico musicale), alla quale si aggiungerà il voto della commissione artistica.

 

Pensato per promuovere la musica emergente italiana, FATTI SENTIRE è un festival che si rivolge a tutti gli artisti di età compresa tra i 16 e i 35 anni, in qualsiasi formazione (solista, duo o gruppo).

 

Grande novità di questa edizione del festival, a conferma del successo raccolto nel 2019 (6.000 presenze in piazza e 10 ore di diretta radiofonica), sarà infatti la messa in onda televisiva della finale, che verrà registrata e trasmessa in differita.

silvestra sorbera

Lascia un commento