Cecilia Quadrenni: Verso Oriente e la difficoltà a lasciare andare | Gocce di spettacolo

Cecilia Quadrenni: Verso Oriente e la difficoltà a lasciare andare

Cecilia Quadrenni ci racconta il suo nuovo lavoro
Un singolo su amore e guerra ma, anche molto altro ancora
Cecilia il tuo brano racconta la fine di una storia. Tu come la vivi?
In realtà in Verso Oriente si racconta una storia simbolica non propriamente d’amore ma
che ci accomuna tutti poiché esprime la difficoltà a lasciar andare ciò che ci fa soffrire.
Spesso, infatti, continuiamo a combattere delle battaglie già perse mentre io credo invece
che il vincitore sia colui che sa arrendersi e accetta la realtà con serenità
Si dice: In guerra e in amore tutto è lecito. Tu paragoni proprio la fine di un amore ad una guerra. Perché?
Perché la guerra e il rancore sono insiti nell‘essere umano e ciò che succede nella quotidianità e nelle relazioni affettive ė la fotografia e la replica di quello che succede nel mondo da sempre.
Molti amori sono finiti con la quarantana. Credi sia possibile?
Purtroppo penso di si. Rapporti già in bilico ovviamente, basati sull’assenza e gli impegni
quotidiani. Si sono invece rafforzati quelli che già erano distanti e che hanno capito meglio l’importanza di stare insieme.
Come, la fine di una storia, cambia le persone?
Ogni persona ci lascia e ci insegna qualcosa. Sta a noi farne tesoro e trasformare questo lutto in una crescita.
Progetti estivi?
Appena possibile tornare a cantare nei live e lavorare in studio ai prossimi brani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amazon Prime