Teatro | Gocce di spettacolo | Page 2

Category Archives: Teatro

Carmen di Georges Bizet al Teatro di Cagli

Oggi, venerdì 13 aprile si chiude il cartellone ufficiale del Teatro Comunale di Cagli con l’attesissimo appuntamento con la grande opera lirica. In scena un classico del genere: Carmen opéra-comique in quattro atti di Georges Bizet
su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy, i quali si ispirarono alla novella omonima di Prosper Mérimée. La Carmen andò in scena per la prima volta a Parigi nel marzo 1875 ed è sicuramente tra le più amate e rappresentate sui palchi di tutto il mondo.
Lo spettacolo di Cagli è un nuovo allestimento della Carmen proposto da un cast molto ampio di musicisti, cantanti e ballerini del nostro territorio. Con l’ Orchestra Raffaello diretta dal M° Stefano Bartolucci, sono in scena anche il
Coro Lirico della Regina di Cattolica e il Polifonico Cantori della Città Futura di Vallefoglia diretti dal M° Gilberto Del Chierico, il Coro Voci Bianche Volponi diretto da Antonella Perrucci.

“My place” a teatro dal 17 aprile

Il 17 aprile va in scena a Campo Teatrale lo spettacolo My Place con la regia di Silvia Gribaudi. In scena tre donne,
Francesca Albanese, Silvia Baldini e Laura Valli, che, con i propri corpi svestiti, abitano con ironia e leggerezza lo spazio, la casa, il proprio io.
My Place segna l’occasione di mettere a confronto due poetiche diverse e affini. Due sguardi sul femminile. Si incontrano la ricerca di un movimento che nasce da corpi non convenzionali e la sperimentazione sulla drammaturgia autografa, lo sguardo ironico e l’indagine sul contemporaneo.

Al teatro Elettra di Roma arriva “L’Aquila nuova”

Precisamente nove anni dopo il terribile terremoto che devastò l’Abruzzo, Massimo Sconci porta, al teatro Elettra di Roma, la sua personale testimonianza: tra ironia e fragilità, sconforto e necessaria resistenza, l’attore presta corpo e voce a racconti reali o di fantasia, tanti frammenti che descrivono una città, L’Aquila, che ha ancora un forte bisogno di essere raccontata.
Una sedia, due paia di occhiali, un orsacchiotto di peluche e una valigia. Tanto basta per rappresentare le varie, piccole storie del passato, del presente e del futuro di questa città: un teatro di narrazione, dunque, un allestimento scarno ed essenziale ma fortemente evocativo.

“L’uomo che sorveglia il cielo” venerdì 30 marzo al Teatro Arciliuto di Roma

“L’uomo che sorveglia il cielo” – Intorno a Gianmaria Testa, è lo spettacolo/omaggio che venerdì 30 marzo, a due anni esatti dalla prematura scomparsa del grande Artista, Marzia Ercolani e Sasà Calabrese presenteranno al Teatro Arciliuto di Roma.

Con: Marzia Ercolani (voce narrante), Sasà Calabrese (voce, chitarra, contrabbasso), Giovanna Famulari (violoncello, pianoforte) e Andrea De Martino (violino).
Ospiti d’eccezione: Alessio Bonomo, Alessandro D’Alessandro, Piji Siciliani.
E con la straordinaria partecipazione di Mariella Nava.

Villaggio Jamaica! al teatro San Genesio di Roma dal 4 al 15 aprile

La regista Emilia Miscio torna al teatro San Genesio di Roma con una nuova, esilarante commedia, scritta a quattro mani con Simone Giuliet, qui anche attore.
Un omaggio alla commedia italiana, agli anni ‘70 e a Bob Marley.
Le note del padre del reggae accompagneranno una giovane coppia di futuri sposi – un musicista hippy, lui e una scrittrice di romanzi rosa, lei – in un villaggio turistico italiano in Jamaica, in cui il pubblico vedrà alternarsi personaggi buffi e stravaganti – dall’audace zia Rita al capovillaggio schizofrenico, dal prete cieco al seduttore latino – che condurranno l’azione scenica non solo sul palco, ma anche nel dietro le quinte, dando vita a un’interessante idea
registica.

Lucrezia Lante della Rovere al Teatro di Cagli con “Io sono Misia”

Sabato 24 marzo 2018 al Comunale di Cagli Lucrezia Lante Della Rovere porta in scena “Io sono Misia” di Vittorio Cielo con la regia di Francesco Zecca.
Chi era Misia Sert? Il suo nome per intero era Marie Sophie Olga Zenaïde Godebska, nata a San Pietroburgo nel 1872 da una famiglia di origine polacca, si trasferì giovanissima a Parigi. Fu pianista di talento e modella, allieva di Faurè ed apprezzata da Lizst. Si sposò tre volte: con Thadée Natanson, il fondatore della Revue Blanche, con il magnate della stampa Edwars ed infine con il pittore spagnolo José-Maria Sert.
Amazon Prime