#galleriadarteFABER: Mostra dal 24 settembre al 3 dicembre

Sabato 24 settembre la galleria d’arte FABER presenta l’esposizione IMPERMANENTE di Roberto Ghezzi.
Il centro concettuale della mostra è rappresentato dal progetto Naturografie©, che ha i suoi prodromi nei primi anni del Duemila e che definisce nuovi criteri di collaborazione tra Uomo e Natura, in cui tempo ed elementi naturali ridiventano protagonisti della creazione insieme all’artista. Una sperimentazione sulla possibilità di delineare un’operazione artistica in stretto contatto con la natura, tale da restituire un’immagine dell’impermanenza della sua azione, del suo divenire incessante.

Leggi tutto

Il 22 e 23 luglio debutto in Prima Mondiale di The Witches Seed

Con un’incredibile Prima Mondiale firmata da Stewart Copeland si inaugura dal 22 luglio al 4 settembre TONES TEATRO NATURA, stagione artistica prodotta dalla Fondazione Tones on the Stones nello spazio performativo realizzato in un’ex cava di granito in Val D’Ossola. Uno spazio/ecosistema dedicato alla ricerca artistica, all’innovazione, alla conoscenza e al benessere individuale.

Leggi tutto

A Mondavio, uno dei Borghi più belli d’Italia, torna a brillare il presepe artistico

Quando creatività e passione abbracciano tradizioni e spirito natalizio nascono capolavori. Come il presepe artistico di San Filippo sul Cesano, frazione di Mondavio, uno dei Borghi più belli d’Italia, in provincia di Pesaro Urbino, diventato ormai tra i più apprezzati delle Marche.

A realizzarlo come sempre l’associazione San Filippo nel Mondo con il contributo di tanti volontari, la collaborazione della Pro loco di Mondavio, il patrocinio del Comune e il contributo del Banco Marchigiano.

L’inaugurazione è in programma oggi, domenica 19 dicembre alle ore 18.

Leggi tutto

ROMA, Da oggi al 14 giugno: “Contaminiamoci d’Arte”

Dal 3 al 14 giugno, si terrà a Roma il progetto artistico-performativo Contaminiamoci d’Arte, ideato dalle artiste Teresa e Rossana Coratella e sostenuto da UniDir-Credito.

Contaminiamoci d’Arte è un’iniziativa artistica aperta che si rivolge a tutti. L’opera d’arte, infatti, si propone come un’installazione e si fonde con la città per creare una visione contemporanea e condivisa. Leggi tutto

L’arte ai tempi del coronavirus: parte il progetto “Be**pArt”, la collettiva “online” più grande al mondo

Tutto il mondo dell’arte è fermo. Le gallerie sono chiuse, i musei più forti tentano di promuovere i proprio contenuti via social, gli artisti combattono duramente per trovare la vita e l’energia da imprimere nelle proprie opere. Ai tempi del coronavirus, l’arte sembra un bene terziario, qualcosa di cui si può far a meno. O, ancor peggio, addirittura qualcosa di pericoloso. In un contesto storico così complesso, un barlume di speranza viene lanciato dal noto Atelier Montez, spazio creativo e polifunzionale creato da Gio’ Montez e situato in zona Pietralata, a Roma, che intende lanciare una proposta, o forse una sfida, a tutti gli artisti, italiani e non. Leggi tutto

L’artista internazionale Alice Pasquini ad Ascoli Piceno per Arte Pubblica

Dal 3 al 5 dicembre gli ascolani ed i turisti avranno la possibilità di assistere all’opera Alice Pasquini, affermata artista internazionale di street art già protagonista a Sydney, New York, Barcellona, Oslo, Mosca, Parigi, Copenaghen, Marrakech, Berlino, Saigon, Londra e Roma.

Dal 6 al 9 dicembre invece sarà la volta dei bravissimi ascolani Francesca Mariani e Pietro Cardarelli, le opere saranno realizzate in via Cristoforo Colombo (dietro il Tribunale).

Arte Pubblica è un progetto ideato e realizzato dall’Associazione Defloyd, promosso dal Comune di Ascoli Piceno, patrocinato dalla Regione Marche e dalla Provincia di Ascoli Piceno, volto a far rivivere spazi urbani dimenticati grazie ad interventi site specific di street art.
Il nome del progetto nasce proprio dalla vocazione pubblica di tale forma artistica che trova la sua essenza nella condivisione degli spazi pubblici e nella quotidianità della dimensione urbana. Si tratta di un intervento di riappropriazione e riqualificazione di luoghi cittadini marginali che saranno trasformati in opere permanenti di arte contemporanea e come tali diventeranno parte integrante di un circuito culturale più ampio in grado di coinvolgere, accanto alla bellezza del patrimonio storico-artistico del centro storico di Ascoli Piceno, mete turistiche alternative e periferiche che vogliono farsi nuovi centri propulsori di cultura e aggregazione.
Leonardo Faraglia, curatore del progetto, ha selezionato tre artisti italiani per dipingere e reinventare i due muri di via Cristoforo Colombo: Alice Pasquini, Pietro Cardarelli e Francesca Mariani.

Leggi tutto