“Amorosi assassini” la violenza sulla donne in scena a Milano | Gocce di spettacolo

“Amorosi assassini” la violenza sulla donne in scena a Milano

Dal 28 novembre al 1 dicembre Valeria Perdonò sarà in scena al Teatro Libero di Milano con AMOROSI ASSASSINI: uno spettacolo drammaticamente attuale sulla questione della violenza sulle donne.

Valeria Perdonò, accompagnata al pianoforte da Marco Sforza, con sensibilità e ironia costruisce uno spettacolo che corre tra cronaca e poesia, tra documenti e musica, tra attualità e humor.

Ispirandosi all’omonimo libro, Amorosi assassini, edito da Laterza, Valeria Perdonò raccoglie spunti lontani tra loro, da Esiodo alla Merini, da De André a Giorgio Gaber, fino al Trio Lescano e a Daniele Silvestri, per poi tornare veloce all’oggi, ai sondaggi, alla cronaca e agli articoli di giornale. Per combattere l’indifferenza.

Da quando mi è capitato per caso questo libro (Amorosi assassini) tra le mani, non ho più smesso di leggere, scrivere, recitare, parlare della questione “femmina“. Cercare di non fare finta di niente insomma.

Purtroppo il tema della violenza sulle donne diventa, ogni giorno di più, protagonista delle

nostre vite e delle più crudeli vicende di cronaca. Ma non perché prima non ci fossero così

tanti episodi come negli ultimi anni, solo perchè finalmente si è trovato il coraggio di parlarne.

In Amorosi assassini mi ha colpito una storia in particolare, quella di Francesca Baleani, perché era l’unica che aveva un lieto fine, se così si può dire: Francesca è stata quasi uccisa dal suo ex marito ma si è salvata per miracolo ed è riuscita a ricominciare una nuova vita. Per questo ho deciso di scrivere un monologo proprio su di lei, partendo dalla sua storia, dalle sue stesse parole così piene di disperazione e, nonostante tutto, di meraviglioso attaccamento alla vita, di rinascita.

Per aprire una piccola riflessione sulla violenza sulle donne, sull’amore, o sulle donne e basta. Con tutta la violenza che comporta, e con tutta l’ironia e la leggerezza che mi contraddistinguono come donna e come attrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amazon Prime